logo culturemarketing
art&culture
aprile 27, 2016 - Museo Maga

Al Ma*Ga di Gallarate e all’aeroporto di Milano Malpensa la mostra di Ugo La Pietra

Dal 16 aprile al 18 settembre 2016, il #museo MA*GA di #gallarate (VA) e l’Aeroporto di Milano Malpensa ospitano un'ampia ed esauriente selezione di opere e ricerche dedicate allo spazio urbano di #ugolapietra (1938).
La #mostra, dal titolo ABITARE è essere ovunque a casa propria. Opere e ricerche nell’ambiente urbano 1962-2016, a cura di Marco Meneguzzo, ripercorre i molteplici ambiti di indagine di La Pietra per nuclei e tematiche, con i suoi lavori più significativi e i documenti correlati.
“Dopo i recenti successi, il MA*GA, con il suo Comitato Scientifico - sottolinea Edoardo Guenzani, Sindaco di #gallarate - prosegue nella propria proposta espositiva con una #mostra che, coerentemente con le riflessioni sviluppate nel tempo da #ugolapietra, va oltre gli spazi espositivi del #museo e si inserisce nel contesto urbano grazie all’opera collocata accanto alla Biblioteca Civica che ha già attirato l’attenzione dei cittadini gallaratesi”.
“Inoltre - prosegue Edoardo Guenzani -, l’istallazione e le 20 opere dell’artista che si potranno apprezzare a Malpensa dimostrano la capacità dell’istituzione gallaratese nell’attivare e coltivare collaborazioni che lasciano il segno sul territorio. Un protagonismo che fa bene al MA*GA e alla città, anche in vista dell’imminente Premio Nazionale Arti Visive Città di #gallarate che al #museo è strettamente legato”.
“È interessante vedere come quello che fino a un po’ di tempo fa si definiva un non-luogo, l’aeroporto, si stia trasformando in un luogo che accoglie i passeggeri ed è in grado di suscitare in loro delle emozioni – afferma Luciano Carbone, Chief Corporate Officer di SEA. È per questo che SEA continua a dar spazio e voce all’arte nelle sue diverse forme di espressione, in questo caso con un’originalissima ed evocativa installazione del maestro La Pietra che non mancherà di sorprendere chi passerà da Malpensa, nonché ai suoi quadri che ospitiamo nelle nostre sale”.
Il punto di partenza è la ricerca, iniziata nel 1967, che La Pietra chiama “Sistema disequilibrante”. Si tratta di una vera e propria teoria e metodo d’analisi dei segni e delle strutture che accompagnano la vita quotidiana e che sono alla base di tutta la parabola artistica di La Pietra. Lo spazio urbano viene infatti costantemente preso in considerazione come struttura organizzata e luogo da cui germinano le sue pratiche progettuali artistiche e provocatorie.
Al MA*GA si ha occasione di vedere la molteplicità degli esiti della sua creatività, la cui produzione si sposta tra diversi media, dal cinema, alla pittura, alla scultura, al #design, alla #fotografia, alla performance, alla musica.
Anche la città di #gallarate è coinvolta nel percorso espositivo, ospitando l’installazione in pietra leccese Soggiorno urbano, realizzata per l’occasione.
In contemporanea con l’iniziativa del MA*GA, l’Aeroporto di Milano Malpensa accoglie, nell’area adiacente la Porta di Milano, l’installazione Interno/Esterno. Interno/Esterno che riproduce un ambiente apparentemente domestico - la stanza di una casa - salvo poi far accedere lo spettatore direttamente in un orizzonte prospettico di una via di Milano, al centro del quale si collocano i binari dello storico tram.
L’ambiente si presta perfettamente per i selfie, divenuti ormai uno dei fenomeni globali per la comunicazione interattiva e per la condivisione tramite i social network.
Proprio l’utilizzo dello spazio da parte del pubblico come luogo di esperienza e set fotografico attiva un sistema di comunicazione dell’opera all’esterno, rendendo visibile “fuori” ciò che accade all’interno dell’aeroporto.
Inoltre, nelle Sale Vip del Terminal 1, la #mostra Nuova territorialità propone venti opere pittoriche dell’artista tutte attraversate da un elevato indice di ‘randomità’, componente caratterizzante di tutta la creatività di La Pietra che usa il segno come elemento di rottura in una struttura ben programmata, in un ambiente urbano con un ordinato sistema strutturale.
In occasione della #mostra viene presentato il libro di #ugolapietra Il segno randomico, una raccolta dell'attività artistica dell'autore, a cura di Marco Meneguzzo (Silvana Editoriale).
Si ringraziano per la preziosa collaborazione F.lli BOFFI srl (Lentate sul Seveso), PiMar srl (Lecce), Effegieffe s.n.c. (Gallarate), Gruppo Autotorino S.p.A. Filiale Lexus Varese Ever (Busto Arsizio).


UGO LA PIETRA.
ABITARE È ESSERE OVUNQUE A CASA PROPRIA. Opere e ricerche nell’ambiente urbano 1962-2016
Gallarate (VA), #museo MA*GA (via E. De Magri 1) e Aeroporto di Milano Malpensa
16 aprile - 18 settembre 2016

internoesternomaga
internoesternomxp

Orari:
Lunedì chiuso
Martedì-venerdì, 10.00|18.30
sabato e domenica, 11.00|19.00

Ingressi:
€ 5,00 intero;
€ 3,00 ridotto per studenti fino ai 26 anni, over 65, tesserati FAI – Fondo Ambiente Italiano e residenti in #gallarate;
Gratuito per i minori di 14 anni, disabili che necessitano di accompagnatore , accompagnatore del disabile; dipendenti MiBACT; accompagnatori e guide turistiche Regione Lombardia, 1 insegnante ogni 10 studenti, membri ICOM, soci AMACI; giornalisti accreditati, giornalisti con tesserino in corso di validità.


Informazioni: Tel. +39 0331 706011; info@museomaga.it; www.museomaga.it


Visite guidate
Gruppi max 25 persone
€ 100,00 più acquisto biglietto ridotto
€ 150,00 in lingua più acquisto biglietto ridotto
Scuole
€ 70,00 più acquisto biglietto
€ 100,00 in lingua più acquisto biglietto ridotto

Laboratori didattici
€ 5,00 a studente
€ 4,00 per studenti scuole di Gallarate

Catalogo
Silvana Editoriale