logo culturemarketing
art&culture
maggio 12, 2016 - Fiat

Presentato al Salone del Libro di Torino il progetto “Pagine di memoria: la carovana”

  • L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Treno della Memoria con la partnership del Gruppo Dirigenti #fiat.
  • Porterà nelle principali città europee testi e documenti sulla Shoah a bordo di un #fiat Ducato attrezzato a biblioteca itinerante, messo a disposizione da #fiat Professional.

Nell'ambito del #saloneinternazionaledellibro di #torino, che si svolge dal 12 al 16 maggio presso il centro fiere Lingotto del capoluogo piemontese, l'associazione Treno della Memoria e il Gruppo Dirigenti #fiat (GDF) annunciano la partnership a un progetto che intende valorizzare e promuovere l'importanza del #libro quale strumento indispensabile per conoscere le testimonianze dei sopravvissuti della Shoah. Un progetto dall'alto valore culturale e educativo che coinvolgerà migliaia di giovani (ma anche meno giovani) in Italia e in Europa.

Non è la prima volta che il GDF lega il proprio nome al mondo della cultura, basti citare l'ultima iniziativa avviata, quella del restauro e della valorizzazione della Chiesa di San Francesco a #torino.
"Pagine di memoria: la carovana" - questo il nome del progetto, sostenuto dalla Regione Piemonte e realizzato in collaborazione con la casa editrice del Museo internazionale di Auschwitz - consiste nell'innovativa idea di un furgone facilmente identificabile in quanto "vestito" con il logo dell'iniziativa, adibito a biblioteca itinerante animata da decine di giovani educatori volontari, contenente centinaia di libri e documenti, e che "visiterà" biblioteche, scuole, associazioni e piazze d'Italia e d'Europa.

I giovani di oggi sono la prima generazione ad apprendere quanto accaduto durante il secondo conflitto mondiale non da testimonianze dirette, ma soltanto attraverso la mediazione di una fonte archivistica o letteraria. Diventano pertanto fondamentali una maggior accessibilità alle fonti e un approccio più vicino al modo di apprendere e di essere interessati dei giovani.

Veicolo ufficiale di questo progetto è un #fiat Ducato Combi Flex Floor messo a disposizione dal GDF e da #fiat Professional, il marchio di #fiat Chrysler Automobiles che commercializza un'ampia gamma di veicoli commerciali, dal Fiorino al Doblò, dallo Scudo al Ducato.
Il Ducato fornito sarà dipinto da un noto artista e il suo viaggio sarà raccontato ogni giorno da video e post condivisi sui social.

L'idea di collaborare a un progetto di questo genere nacque nel gennaio 2015, quando alcuni soci del Gruppo Dirigenti #fiat visitarono il campo di concentramento di Auschwitz: in quell'occasione - oltre a dotare le attività di sorveglianza del Museo di una Jeep Renegade e una #fiat 500X AWD messe a disposizione da #fiat Chrysler Automobiles - ai partecipanti furono mostrati alcuni disegni scoperti all'interno del campo di concentramento realizzati da un anonimo internato e che ora saranno mostrati sul Ducato.

Infatti, oltre alla presentazione del progetto - da parte dell'associazione "Treno della Memoria", del Museo Internazionale di Auschwitz e del Gruppo Dirigenti #fiat - il Salone del #libro ospita anche l'anteprima mondiale della mostra "Bozzetti di Auschwitz", disegni che descrivono lo sterminio degli ebrei deportati ad Auschwitz e l'eliminazione dei prigionieri che si trovavano nel campo di concentramento. È la prima volta che i bozzetti, solitamente conservati nella collezione del Museo di Auschwitz-Birkenau, sono esposti in una mostra itinerante.

Filtro avanzato