logo culturemarketing
art&culture
giugno 17, 2016 - Galleria d'Arte Contini

OMAGGIO A JULIO LARRAZ alla Galleria Contini Arte di Venezia

La Galleria d’arte Contini è lieta di presentare, presso la sua sede di Calle Larga XXII Marzo - #venezia, la #mostra “Omaggio a Julio Larraz”.
Julio Larraz è un artista poliedrico, la cui straordinaria genialità compositiva è il frutto di una commistura di linguaggi espressivi, i quali affondano le loro radici nell’ampio panorama artistico contemporaneo.
L’assolutismo compositivo dei suoi soggetti, che appaiono quasi come dei racconti privi di una reale dimensione, rimanda alla lezione surrealista e metafisica dei grandi maestri, in cui l’espressione di un concetto viene affidata all’allegoria, al simbolismo ed al mondo onirico.
All’apparente quiete che caratterizza tanto i paesaggi marini quanto le architetture (abitate o disabitate che siano) fa eco l’angosciante, ma sempre delicato, realismo americano. La solitudine dei luoghi è intesa come spazio in cui perdersi per mai più ritrovarsi.
I trascorsi professionali di Larraz come caricaturista presso importanti testate giornalistiche hanno invece contribuito a fomentare il suo senso dell’ironia nei confronti del mondo della politica.
Una #pittura mordace la sua, sicuramente influenzata dalle sofferte ed intricate vicende politiche del suo paese d’origine: Cuba. Ossessioni e debolezze di uomini e donne di potere sono rese attraverso proporzioni dilatate, equilibri capovolti e immagini irreali fortemente evidenti.
Al di là della varietà e molteplicità dei suoi temi, che mai si ripetono, ciò che colpisce nell’opera di #juliolarraz è l’utilizzo del colore: esso è reso mediante ampie campiture che rendono materici i soggetti raffigurati e conferiscono un ruolo autonomo e attivo alla loro corporeità.
Tale linguaggio espressivo, singolare, visionario e fantastico, comune a tutte le sue opere, genera nello spettatore un senso di attesa verso qualcosa di inespresso.
Julio Larraz nasce a L’ Avana , Cuba, il 12 marzo del 1944. Figlio di Julio Fernandez un editore di quotidiani, inizia a disegnare già in tenera età. Nel 1961 la famiglia lascia Cuba per trasferirsi a Miami, Florida, e l’anno successivo a New York, dove Julio vive per cinque anni. Qui comincia a realizzare caricature a sfondo politico che vengono pubblicate sul “New York Times”, “Washington Post”, sul “Chicago Tribune” e sulla rivista ”Vogue”, per citarne solo alcune. Nel 1967 inizia a dedicarsi a tempo pieno alla carriera di pittore. Larraz riconosce a numerosi artisti di New York, tra i quali Burt Silverman, il merito di avergli insegnato varie tecniche pittoriche. Il 1971 è l’anno della sua prima personale alle Pyramid Galleries di Washingon. Nel 1972 Larraz espone alla New School for Social Research a New York e un anno dopo alla FAR Gallery, sempre a New York. Nel 1976 #juliolarraz vince i premi dell’ American Academy of Arts and Letters e dal National Institute of Arts and Letters e nello stesso anno ottiene la borsa di studio Cintas dall’Institute of International Education. Un anno dopo Larraz trasferisce la sua residenza a San Patricio, Nuovo Messico, affascinato dalla luce e dall’atmosfera delle aspre colline della Hondo Valley. Qui incontra Ron Hall, gallerista del Texas, che in seguito diverrà il suo agente. Nel 1978 Larraz acquista una casa a Grandview, nello stato di New York, e qui incontra Nohra Haime, la cui galleria newyorkese lo rappresenterà fino al 1994. Nel 1983 si trasferisce a Parigi dove vivrà per due anni. Un anno dopo Larraz si trasferisce a Miami, Florida.
L’artista, utilizzando l’ironia, ci fa conoscere le sue invettive espressioniste e i ritratti burleschi fortemente ostili ad ogni genere di sopruso, ad ogni prevaricazione, ad ogni ingiustizia, in una contestazione morale velata e giocosa. La varietà dei suoi quadri abbraccia numerose tematiche, dalla politica al paesaggio, alle donne, uno dei suoi temi prediletti. Nelle sue opere si ritrovano molti riferimenti culturali alla nativa Cuba e al Surrealismo. #juliolarraz deve la sua notorietà a una tecnica precisa fin nel dettaglio, alla grande fantasia e a un tocco delicato e unico, tre elementi che hanno contribuito a farlo annoverare tra i pittori latino-americani più importanti della scena contemporanea. Dal 2005 collabora con la Galleria d’Arte Contini, con sedi a #venezia e Cortina d’Ampezzo. Dopo aver vissuto a Firenze per tre anni, si è attualmente stabilito a Miami, Florida.


OMAGGIO A #juliolarraz
18 GIUGNO – 23 OTTOBRE 2016

Galleria d’Arte Contini
San Marco 2288 - Calle Larga XXII Marzo - #venezia Inaugurazione sabato 18 giugno 2016 alla presenza dell’artista. La #mostra rimarrà aperta tutti i giorni fino al 23 ottobre 2016 tel. 041.52 30 357 venezia@continiarte.com Catalogo in galleria.
Orario: 10.30-13.00 www.continiarte.com
14.00-19.30