logo culturemarketing
art&culture
ottobre 19, 2016 - Fondazione Musica Insieme

I capolavori cameristici di Schubert con Quartetto di Cremona, Campaner, Bronzi e Donati

Lunedì 24 ottobre 2016, all’Auditorium Manzoni (Via de’ Monari 1/2, ore 20.30), i Concerti diMusica Insieme 2016/17 ospitano il Quartetto di Cremona, ensemble italiano oggi fra i più acclamati, con tre colleghi d’eccezione: la pianista Gloria Campaner, il violoncellista Enrico Bronzi e il contrabbassista Riccardo Donati. Insieme daranno vita a un programma dedicato alla produzione cameristica di Franz Schubert, con il suo più celebre quartetto e i due unici quintetti da lui composti. Il #concerto, che sarà introdotto da Simone Gramaglia, viola del Quartetto di Cremona, è un Progetto della Rete AMÚR, che riunisce le principali associazioni cameristiche italiane.

Universalmente considerato l’erede del Quartetto Italiano, il Quartetto di Cremona è ospite delle principali sale e festival: dalla Konzerthaus di Berlino al Coliseum di Buenos Aires, dal Bozar di Bruxelles alla Wigmore Hall di Londra. Enrico Bronzi, violoncellista e direttore d’orchestra, ha calcato i più importanti palcoscenici internazionali, ricevendo nel 2001 il “Premio Abbiati” della critica musicale italiana. Riccardo Donati, Primo Contrabbasso dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, è vincitore nel 2005 del Primo Premio Assoluto al Concorso internazionale “Valentino Bucchi” di Roma. Gloria Campaner, prima pianista italiana ad aggiudicarsi il prestigioso “Premio Borletti-Buitoni Fellowship” nel 2014,si esibisce in Italia, Europa, Asia, Africa e Sud America. 

Il programma del #concerto è tutto dedicato a Franz Schubert che, secondo Simone Gramaglia, violista del Quartetto di Cremona, «fa parte di quell’esiguo numero di compositori che hanno avuto il merito di aver reso immortale la #musica classica occidentale, soprattutto nel genere cameristico e del quartetto per archi». Si parte con il celeberrimo Quartetto n. 14 in re minore D 810 – La morte e la fanciulla, cherielabora, in chiave strumentale l’omonimo Lied ispirato a una ballata di Mathias Claudius, in cui una fanciulla nel fiore degli anni incontra la Morte che la invita a seguirla. Al Quartetto si unirà il violoncellista Enrico Bronzi per il Quintetto in do maggiore D 956, l’unico scritto da Schubert per due violoncelli, mentre con Gloria Campaner e Riccardo Donati il Cremona eseguirà un altro unicum del compositore austriaco: il Quintetto in la maggiore D 667 per pianoforte, violino, viola, violoncello e contrabbasso – La trota. «In questo lucente e brioso quintetto – spiega Gloria Campaner – il pianoforte si trova a contatto musicale con un anomalo quartetto di archi che si estende fino al contrabbasso, quasi ad emulare un’orchestra da camera in miniatura, dove tutte le parti hanno a turno i loro soli e i loro momenti di limpido canto spiegato, per un risultato sublime».

News correlate

ottobre 17, 2017
download all Scarica tutto
ottobre 13, 2017
download all Scarica tutto
ottobre 06, 2017
download all Scarica tutto

Ti potrebbe interessare anche

settembre 08, 2017
download all Scarica tutto
agosto 30, 2017
download all Scarica tutto
luglio 07, 2017
download all Scarica tutto

Filtro avanzato