logo culturemarketing
art&culture
novembre 25, 2016 - Maxxi

LETIZIA BATTAGLIA. Per pura passione - Il MAXXI dedica alla grande artista siciliana una mostra antologica con oltre 200 fotografie

Il #maxxi dedica alla grande artista siciliana una mostra antologica con oltre 200 fotografie testimoni di quaranta anni di vita e società italiana insieme a documenti inediti, riviste, pubblicazioni, film, interviste.
Nata a Palermo nel 1935 e conosciuta in tutto il mondo per le sue foto di mafia, #letiziabattaglia è stata ed è tutt’ora uno dei più straordinari e acuti testimoni visivi della vita e della società italiana, in particolare della Sicilia. Riconosciuta come una delle figure più importanti della #fotografia contemporanea per il valore civile ed etico del suo lavoro, #letiziabattaglia non è solo la “fotografa della mafia” ma anche, per il suo lavoro artistico e come fotoreporter nella redazione del quotidiano l’Ora, la prima donna e fotografa europea a ricevere il prestigioso The W. Eugene Smith Award a New York nel 1985, riconoscimento internazionale istituito per ricordare il fotografo di Life.
A poca distanza dalle celebrazioni per i suoi ottanta anni, il #maxxi organizza #letiziabattaglia. Per pura passione, una grande mostra a cura di Paolo Falcone, Margherita Guccione e Bartolomeo Pietromarchi, che dal 24 novembre 2016 al 17 aprile 2017 porta al #maxxi oltre 200 fotografie, provini e vintage print inediti provenienti dall’archivio storico di questa grande autrice, insieme a riviste, pubblicazioni, film e interviste.
Testimone visiva dei più cruenti fatti di mafia, così come della realtà sociale e politica del nostro Paese, alcuni suoi scatti sono saldamente presenti nell’immaginario collettivo: Giovanni Falcone al funerale del Generale Dalla Chiesa; Piersanti Mattarella assassinato tra le braccia del fratello Sergio; la vedova Schifani; il boss Leoluca Bagarella dopo l’arresto; Giulio Andreotti con Nino Salvo.
“Sono particolarmente lieta di questa mostra – dice Giovanna Melandri, Presidente Fondazione #maxxi - con cui non solo celebriamo il lavoro straordinario di #letiziabattaglia fotografa, ma anche il suo impegno civile, la sua passione militante che l’ha vista incessantemente in prima linea per cause diverse: la legalità, la questione femminile, i problemi ambientali, i diritti dei carcerati. Un impegno che le è valso molti premi e riconoscimenti in tutto il mondo”.
LA MOSTRA
La mostra, articolata in due macro aree, vuole esplorare a 360 gradi tutti gli aspetti della poliedrica, coraggiosa, infaticabile personalità di #letiziabattaglia e restituire la complessità dei suoi interessi tra #fotografia, editoria, teatro sperimentale, politica.
Questi aspetti sono approfonditi nella sezione documentaria che apre la mostra e che racconta la sua intensa e varia attività, sempre all’insegna dell’impegno civile. Ci sono i lavori da fotoreporter a Palermo e a Milano, tra cui il suo primo servizio per L’Ora di Palermo, pubblicato nel 1969, dedicato alla prostituta Enza Montoro, le fotografie delle occupazioni, degli scontri di piazza, delle manifestazioni politiche negli anni Settanta e quelle della nuova scena creativa milanese che la porta a conoscere e ritrarre Pier Paolo Pasolini e Franca Rame, immagini che oggi escono per la prima volta dai suoi archivi. Un’altra serie inedita che viene esposta al #maxxi per la prima volta è quella realizzata nel 1983 all’ospedale psichiatrico di via Pindemonte a Palermo: con la “Real Casa dei Matti" #letiziabattaglia collabora a lungo, organizzando laboratori teatrali e attività che confluiranno nei filmati Festa d’agosto e Vatinni, qui presentati per la prima volta dopo trent’anni. Questo nucleo di opere sarà acquisito dal #maxxi per la sua collezione.
E poi il racconto della sua lunga esperienza editoriale, con riviste come GRANDEVU’, Edizioni della battaglia, Mezzocielo e anche della sua esperienza come regista.
Su un tavolo da lavoro al centro della sala, altri materiali inediti dal suo archivio: provini e schede, note, pagine storiche del quotidiano L’Ora con cui ha collaborato per oltre vent’anni.

Letizia Battaglia (Palermo 1935). Per trent'anni ha fotografato la sua terra, la Sicilia, con immagini in bianco e nero crude e dolorose, denunciando l'attività mafiosa e i ripetuti attacchi alla società civile. Come responsabile dei servizi fotografici de «L'Ora» di Palermo ha realizzato alcuni tra i reportage più coraggiosi e incisivi. Nel corso degli anni ha messo il suo al servizio di cause diverse, dalla questione femminile, ai problemi ambientali, ai diritti dei carcerati. Un impegno che le è valso molti riconoscimenti, come il premio "W. Eugene Smith" per la #fotografia sociale (1985), il Deutschen Gesellschaft für Photographie (2007) o il Cornell Capa Infinity Award di New York (2009), per citarne solo alcuni tra i più prestigiosi. È cofondatrice del centro di documentazione "Giuseppe Impastato".


LETIZIA BATTAGLIA. Per pura passione
24 novembre 2016 – 17 aprile 2017
LetiziaBattaglia | PerPuraPassione
MAXXI - #museo nazionale delle arti del XXI secolo
www.fondazionemaxxi.it - info: 06.320.19.54; info@fondazionemaxxi.it
orario di apertura: 11.00 – 19.00 (mart, merc, giov, ven, dom) |11.00 – 22.00 (sabato) | chiuso il lunedì, Ingresso gratuito per studenti di #arte e architettura dal martedì al venerdì

Ti potrebbe interessare anche

dicembre 27, 2016
download all Scarica tutto
dicembre 26, 2016
download all Scarica tutto
novembre 29, 2016
download all Scarica tutto

Filtro avanzato