logo culturemarketing
art&culture
dicembre 19, 2016 - Cantiere Memoria

Casa della Memoria aperta per tutte le festività natalizie con la manifestazione CANTIEREMEMORIA

La manifestazione #cantierememoria dal 25 dicembre al 6 gennaio - ad eccezione del 31 dicembre – propone una serie di appuntamenti ed eventi a ingresso gratuito per grandi e bambini, che animeranno tutti i giorni Casa della Memoria. #cantierememoria, manifestazione promossa e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e curata da #mariafratelli e Andrea Kerbaker, nasce dalla volontà di rendere Casa della Memoria un luogo vivo e attivo e punto di riferimento per tutti i cittadini milanesi. Per questo anche durante le festività natalizie sono proposte differenti attività e momenti di riflessione, tra laboratori didattici e spettacoli per bambini, la rassegna CANTIERECINEMA e letture, proiezioni e testimonianze legate dal filo conduttore della memoria. Inoltre sarà sempre possibile visitare la mostra di Paolo Gallerani LE MACCHINE ARMATE. SCULTURE E FRAMMENTI VISIVI. PER BAMBINI DAI 3 AI 99 ANNI Giochi d’arte a Casa della Memoria 25 - 30 dicembre 2016 / 1 - 6 gennaio 2017 dalle 15 alle 18 Burattini in scena 25 - 30 dicembre 2016 / 1 gennaio 2017 ore 18:30 #teatro Pane e Mate propone una visita molto speciale di Casa della Memoria, in cui bambini e adulti potranno scoprire la storia di questo spazio attraverso i Giochi d’arte del maestro catalano Joan Rovira. Questi giochi sono costruiti in materiale di recupero, nella convinzione che ogni cosa possiede una vita più lunga di quella per cui è stata costruita. Soprattutto nel periodo natalizio in cui si ricevono molti doni, è bello riappropriarsi della semplicità del gioco e potersi divertire con dei manufatti che stimolano la curiosità, l’immaginazione e l’osservazione. Inoltre dal 25 al 30 dicembre 2016 e il 1 gennaio 2017 la giornata terminerà alle 18:30 con Burattini in scena, sempre a cura di #teatro Pane e Mate. Tra storie di viaggi, castelli, orchi e sognatori comuni, si alterneranno rappresentazioni di burattini in baracca, ma anche con attori, burattini a guanto e pupazzi giganti, fino a utilizzare tutti quegli oggetti che ogni bambino può avere sempre a portata di mano e che possono trasformarsi in un batter d’occhio e con un pizzico di fantasia in principesse, ranocchi, castelli e stregoni. Ingresso libero