logo culturemarketing
art&culture
gennaio 04, 2017 - Zetema Cultura

Risposta di Zètema Progetto Cultura agli articoli di stampa in relazione alla campagna di Natale nei Musei 2016

L'ufficio comunicazione di Zètema Progetto Cultura utilizza da anni, nelle campagne per la promozione di iniziative ed eventi culturali nei #museicivicidiroma, l'idea di accostare l'ironia alle opere d'arte.
A titolo esemplificativo, basti pensare al visual delle vecchie campagne di #nottedeimusei: nel 2009 c'era una statua comodamente seduta su una sedia che ammiccava "stasera ti aspetto fino a tardi", nel 2010 una statua sdraiata con la scritta "ci sono appuntamenti a cui non puoi mancare", nel 2011 la testa di una statua con parrucca e orecchini accompagnata dalla frase "di notte è tutta un'altra cosa", nel 2012 una statua senza testa con la scritta "...da perderci la testa!".
Le campagne indicate, e solo a titolo esemplificativo, sono in allegato e le troverete ancora presenti su internet.
E' quantomeno singolare paragonare fenomeni molto recenti nati sui social, in cui l'ironia legata all'opera d'arte è utilizzata al solo scopo di far ridere su una battuta (tra l'altro spesso gergale) al lavoro svolto già da numerosi anni dall'ufficio creativo di Zètema che, nella costruzione del messaggio pubblicitario, deve seguire un obiettivo di comunicazione cercando di sensibilizzare il pubblico su iniziative culturali specifiche nei musei, utilizzando, come nel caso della campagna "Natale nei musei" di quest'anno, l'aggiunta di elementi tematici (panettone, tombola e sciarpa).

News correlate

luglio 12, 2017
giugno 14, 2017
maggio 17, 2017

Filtro avanzato