logo culturemarketing
art&culture
gennaio 11, 2017 - Fondazione Musica Insieme

Musica Insieme in Ateneo e Musica Insieme COntemporanea 2017 - Presentate le nuove edizioni


Oggi #musica Insieme celebra trent’anni di attività e oltre mille concerti: trent’anni votati principalmente alla cameristica, trent’anni nei quali abbiamo ospitato i maggiori solisti accanto ai talenti più interessanti del panorama internazionale. Ma anche trent’anni nei quali il momento del #concerto costituiva e costituisce un elemento – per quanto fondamentale – di una strategia ben più ampia: quella dicostruire cultura, di crescere, efar crescere con noi il pubblico, didivulgare il patrimonio classico dalle origini alla contemporanea; e ancora, discoprire e promuovere le giovani energiee quelle in particolare, mai abbastanza sostenute, del nostro Paese.

Questi i principii guida che non hanno mai smesso di accompagnare le nostre scelte programmatiche, concretizzandosi da un lato inun’offerta concertistica innovativa e unacostante interazione con le istituzioni educative e culturali del territorio, dall’altro in una serie diiniziative per la promozione del pubblico che hanno portato ad esempio ai circa 300 abbonati diMusica per le Scuole, studenti degli istituti medi superiori che da ormai tredici anni partecipano ad alcuni concerti in stagione preparati da apposite lezioni introduttive, o agli altrettanti abbonati diInvito alla #musica, che da quattordici anni vengono accompagnati a #concerto da un servizio pullman gratuito che si snoda lungo una trentina di comuni del territorio.

I medesimi principii guida ci hanno portato del resto a presentare oggi rispettivamente la ventesima edizione diMIA– #musica Insieme in Ateneo e la dodicesima diMICO – #musica Insieme COntemporanea, che non a caso vanno ora ‘a braccetto’, condividendo intenti e collaborazioni. Per il secondo anno infatti l’Università di Bologna ha concesso il proprio patrocinio anche a MICO, con un gesto che risponde a una volontà e una strategia ben precise: innanzitutto non vi è ascoltatore potenzialmente più ‘aperto’ all’esperienza della contemporanea del giovane, e del giovane studente in particolare. In secondo luogo, l’impegno di #musica Insieme per agevolare la frequentazione dei concerti da parte degli studenti si articola ora nella possibilità per loro sia dipartecipare gratuitamente ai concerti diMIA, che di accedere ai concerti diMICO al prezzo simbolico di 5 euro anziché ai 10 euro del biglietto intero(uno sconto esteso ovviamente ainostri abbonati ed agli Under 26).             

Filtro avanzato