logo culturemarketing
art&culture
marzo 30, 2017 - Galleria FORMA PRIMA

Venerdì 7 aprile Formaprima ospiterà un incontro tra l’artista Gabriele Albanesi e Paolo Campiglio

Venerdì 7 aprile, alle ore 18.30, Formaprima ospiterà un incontro tra l’artista #gabrielealbanesi, presente in galleria dallo scorso 11 marzo con la #mostra personale L'arte del togliere...o del mettere? e Paolo Campiglio, docente di Storia dell’Arte Contemporanea presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di #pavia.


Questo confronto inaugura la rassegna #arte e dintorni, una serie di appuntamenti con esperti e operatori del mondo dell’arte e della cultura.

Formaprima se ne fa promotrice con un obiettivo chiaro: gli incontri sono infatti pensati come occasioni informali di approfondimento, nati tuttavia con il proposito di fare luce e facilitare la circolazione delle idee sull’arte.

Di volta in volta #pittura, scultura, fotografia e altre espressioni artistiche verranno raccontate attraverso prospettive diverse: dalla storia dell’arte alla filosofia, dall’estetica alla sociologia in un approccio libero, che promuove l’interazione e lo scambio tra le discipline.


In questo prima conversazione, Girare attorno all'arte, l’opera di #gabrielealbanesi, pittore poliedrico, formatosi nel fecondo humus milanese degli anni Settanta che aveva visto nascere movimenti di rottura come la Poesia Visiva, incontrerà lo sguardo di Paolo Campiglio, storico dell’arte, studioso dell’opera di Lucio Fontana, esperto dell’arte italiana dal secondo dopoguerra in poi. 

Dopo la conversazione il dialogo proseguirà in un clima conviviale di scambio, che si protrarrà, per chi vuole, nel corso della serata. Il venerdì, infatti, la galleria rimane aperta fino alle ore 24.

Vi aspetto!

Paolo Campiglio (Milano, 1967) dal 2005 è ricercatore di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università degli Studi di #pavia, dove tiene diversi corsi di storia dell'arte contemporanea. Dal 1995 ha incentrato la sua attività scientifica sulla figura di Lucio Fontana (1899-1968), di cui ha analizzato i rapporti con l’architettura, l’attività di ceramista, la dimensione del disegno; la collaborazione tra artisti e architetti negli anni Cinquanta è oggetto di una specifica indagine interdisciplinare, in differenti saggi e ancora in corso di studio.

All’attività storico- artistica egli affianca dal 2006 la pratica critica curando rassegne di giovani artisti in collaborazione con la Fondazione Ambrosetti #arte Contemporanea (Palazzolo sull’Oglio), di cui è consulente scientifico.


Gabriele Albanesi (Piacenza, 1947) vive e lavora a #pavia.

Inizia l’attività professionale nel campo della cronaca giornalistica di provincia, dedicandosi ben presto alla critica d’arte. È curatore di numerose esposizioni di giovani pittori contemporanei in diverse città italiane. 

Espone a partire dal 1971. Partecipa attivamente alla temperie artistica milanese, particolarmente vivace in questi anni, nutrita di Neoavanguardia e Poesia Visiva.   

Nel 1975 entra nel direttivo della Galleria di Porta Ticinese a Milano (con Giovanni Rubino, Gigliola Rovasino, Mario Borgese) la cui attività è documentata nel contesto della Biennale di Venezia del 1976 (L’ambiente come sociale a cura di Enrico Crispolti) con videoinstallazioni, documentazioni e interventi. 

Organizza diverse manifestazioni di poesia, teatro e musica sperimentale, tra le quali si ricordanoTeoria e pratica dell’apoesia, del 1977 (cinque serate di poesia visiva e sonora) Vive, del 1980 (performance dell’artista William Xerra), Un poetico politico, del 1979, (convegno con Achille Bonito Oliva, Vittorio Fagone, Antonio Del Guercio).

È di questi anni la collaborazione, tra le altre, con la rivista di poesia Tam-Tam, di Giulia Niccolai e Adriano Spatola, con la Cramps-Record di Gianni Sassi, con radio Rai, per la quale collabora adAudiobox, trasmissione radiofonica sperimentale di Armando Adolgiso.

Accanto all’attività curatoriale e alla produzione artistica Albanesi svolge un’intensa attività didattica e di educazione all’immagine nella scuola e in enti pubblici.

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 18.0px; font: 16.0px 'Helvetica Neue'; color: 000000; -webkit-text-stroke: 000080} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 19.0px; font: 16.0px 'Helvetica Neue'; color: 000000; -webkit-text-stroke: 000080} span.s1 {font-kerning: none}

La #mostra #arte del togliere...o del mettere? è visitabile anche nei seguenti giorni:

martedì e giovedì dalle ore 17 alle ore 20

venerdì dalle ore 21 alle ore 24

e su appuntamento


FORMAPRIMA Corso Garibaldi 57, 27100 Pavia

Contatti +39 3386571007  | formaprima@gmail.com  | reach.formaprima.org