logo culturemarketing
art&culture
aprile 21, 2017 - Teatro Pazzini

Verucchio 29 apr: "Orlando Furioso 5.0", circo teatro al Pazzini con i Fratelli di Taglia

Sabato 29 aprile (ore 21,15) la programmazione del #teatropazzini di Verucchio si conclude con "Orlando Furioso 5.0", nuova produzione della Compagnia Fratelli di Taglia nata in occasione del 500° anniversario della prima stesura di Ludovico Ariosto (1516). L'Orlando Furioso raccontato da Italo Calvino diventa un'attualissima narrazione multimediale con live electronics, danza e circo #teatro per ragazzi e adulti. Inedito punto di vista femminile che attraverso il racconto di #marinasignorini e #patriziasignorini segue il filo degli intrecci amorosi della bella Angelica, tra le eroiche gesta narrate dalle ottavine ariostesche declamate da Giovanni Ferma e le video scenografie cult ("Apocalipse Now", "Freaks"). Mentre la #musica elettronica dal vivo di KINO, vera epica dei giorni nostri, scandisce il ritmo delle evoluzioni acrobatiche e aeree di #irinadainelli ed #eliasmoroncelli e delle sinuose danze tribali di #valentinagiglio. Il tutto orchestrato dall'attenta regia di Daniele Dainelli e Giovanni Ferma.

Sabato 29 aprile, alle ore 21,15, al Teatro Eugenio Pazzini di Verucchio l'appuntamento conclusivo della programmazione affidata alla direzione artistica dei Fratelli di Taglia, che salgono sul palcoscenico malatestiano assieme a promettenti giovani artisti del territorio per "Orlando Furioso 5.0", la recente produzione di #teatro ragazzi della compagnia riccionese liberamente ispirata dall'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto raccontato daItalo Calvino. Uno spettacolo di narrazione, danza, #musica dal vivo e circo #teatro con Marina Signorini ePatrizia SignoriniIrina Dainelli ed Elias Moroncelli (tessuto aereo e acrobatica), Valentina Giglio (fusion dance), Marco KINO Capelli (live electronics), Giovanni Ferma (voce recitante). Regia di Daniele Dainelli eGiovanni Ferma.

Omaggio al poema epico per eccellenza, nato per il 500° anniversario della prima stesura di Ludovico Ariosto(1516), che prendendo le mosse dall'Orlando raccontato da Calvino come "un'immensa partita di scacchi che si gioca sulla carta geografica del Mondo" diventa una narrazione multimediale che offre numerosi spunti di attualità a ragazzi e adulti. Inedito punto di vista femminile sulle gesta degli eroi di Ariosto. Del resto tutto è stato messo in discussione da una donna e la guerra tra cristiani e musulmani è andata in stallo perché Orlando è uscito di senno a causa della bella Angelica. Sul palco le attrici Marina Signorini e Patrizia Signorini sovvertono l'ordine epico legato alle leggendarie figure maschili, seguendo piuttosto il filo degli intrecci amorosi della splendida quanto sfuggente Angelica con i guerrieri, saraceni e cristiani. La narrazione si mescola alle ottavine ariostesche declamate da Giovanni Ferma sulle scenografie video che attingono alle suggestioni cinematografiche di pellicole cult come Apocalipse Now e Freaks. Esaltate dal ritmo della #musica elettronica, l'epica dei giorni nostri, creata live da KINO sulle evoluzioni acrobatiche di Irina Dainelli ed Elias Moroncelli e le sinuose coreografie tribali di Valentina Giglio.

News correlate

maggio 25, 2017
marzo 09, 2017
febbraio 02, 2017

Ti potrebbe interessare anche

gennaio 19, 2017

Filtro avanzato