logo culturemarketing
art&culture
giugno 07, 2017 - comune carpi

LA TERZA EDIZIONE DI CONCENTRICO FESTIVAL DI TEATRO ALL'APERTO

Per cinque giorni, il centro storico di #carpi si trasforma in un grande palcoscenico en plein air per accogliere , 28 spettacoli, 15 compagnie, due laboratori e molto altro ancora.


Cinque giorni, 28 spettacoli, 15 compagnie, due laboratori. 

Questi i numeri della terza edizione di CONCENTRICO – Festival di #teatro all’aperto, la manifestazione che, promossa da Associazione culturale Appenappena, Forum #teatro, #teatro al Quadrato e Aporie con il sostegno di #comunedicarpi, Fondazione CR #carpi, Consolato Generale della Repubblica di Polonia e il patrocinio della Regione Emilia Romagna, trasformerà il centro di #carpi, dal 14 al 18 giugno 2017, in un grande palcoscenico en plein air. 

Numerose saranno le sorprese; tra queste, la prima nazionale di Cafe Europa di Ondadurto #teatro, Dieci storie proprio così, per la prima volta in Emilia Romagna, prodotto dal Piccolo #teatro di Milano, #teatro di Roma, #teatro Stabile di Torino e #teatro Stabile di Napoli, sul tema della mafia; e poi, Circo El Grito, una delle due compagnie di circo contemporaneo riconosciute dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, e ancora, lo show di Arka, della storica compagnia polacca Teatr Ósmego Dnia. 

Tutti gli spettacoli saranno gratuiti a eccezione di quelli di Circo El Grito, Bus’ Rooms di Bus Theater e Dieci storie proprio così.


Concentrico vivrà un’anteprima, martedì 13 giugno, alle ore 21. Il Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio sarà la cornice di For a better life, l’esito del laboratorio teatrale Cantiere Concentrico, tenuto da Saverio Bari al #teatro Comunale di #carpi, un progetto dell'Associazione Culturale Appenappena realizzato con il contributo del #comunedicarpi

Mercoledì 14 giugno 2017

Mercoledì 14 giugno si entrerà nel vivo del festival, grazie al Bus Theater, un vero e proprio autobus a due piani trasformato in un grande #teatro viaggiante. Dalle ore 18 alle 24 il magico #teatro su ruote accoglierà gli spettatori – massimo 8 persone per volta, biglietto unico 5 euro – presso piazza Martiri, mettendo in scena lo spettacolo, della durata di 30 minuti, Bus'Rooms - Vita, morte e oracoli. Il Bus Theater resterà a #carpi fino a domenica 18, dando la possibilità a tutti di scoprire le sue meraviglie (repliche tutti i giorni dalle ore 18 alle 24). 

Sempre il 14 giugno, alle ore 20.45, il Pronao del #teatro Comunale si riempirà, grazie a Giuseppe Ciciriello e Piero Santoro, delle leggende e mitologie degli zingari con Storie di Zhoran, spettacolo di Armamaxa #teatro, tra le realtà più interessanti e dinamiche del panorama pugliese. 

Alle ore 21 invece, nello Chapiteau montato in piazzale Re Astolfo, il Circo El Grito, nato dall'incontro tra l'acrobata aerea uruguaiana Fabiana Ruiz Diaz e l'artista multidisciplinare italiano Giacomo Costantini, porterà in scena 20 Decibel, un’esplosione di fantasia, di acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie. Lo spettacolo - biglietto intero, 15 euro, ridotto under 18, 12 euro - sarà replicato alla stessa ora anche giovedì 15 e venerdì 16. 

A concludere la prima giornata di Concentrico sarà una grande, spettacolare prima nazionale: alle ore 22.30, in piazza Martiri, Ondadurto Teatro racconterà storia di una piccola cittadina, dei suoi abitanti e del Cafe Europa, che dà il titolo allo spettacolo. Liberamente ispirato al film di Lars von Trier “Dogville” e alla pièce di F. Dürrenmatt “La Visita della Vecchia Signora”, la rappresentazione è un’allegoria della società moderna, indaga sulla corruttibilità dell'uomo, sulla manipolazione del consenso e sul rapporto fra morale e violenza. La scena ha una struttura centrale, trasformata dall'azione dei performer, ispirata al Museo Guggenheim di Frank O. Gehry a Bilbao. 

Giovedì 15 giugno 2017

Concentrico, che si rivolge a un pubblico il più vasto possibile, da quest’anno si rivolge particolarmente ai ragazzi. A tal proposito, saranno proprio i Pirati di Armamaxa #teatro a tenere banco nel secondo giorno del festival, giovedì 15 giugno quando, alle ore 19.15 nel Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio, Giuseppe Ciciriello e Piero Santoro saranno due naufraghi su una scialuppa. Insieme a loro e agli spettatori, il mare, il violino, la fisarmonica, una botte di rhum e i propri fantasmi da annegare, storie di Pirati e uomini liberi, in uno discorso sulla giustizia e la legalità. Infine, alle ore 22.15, ServoMuto #teatro con Marzia Gallo porterà in scena, nella stessa cornice, Polvere, un dialogo impossibile tra una bambina e la madre assente, liberamente tratto da Se è una bambina di Beatrice Masini.

La nave pirata, di e con Valerio Grutt e gli Ex, aprirà il programma di venerdì 16 giugno, alle ore 19.15 nel Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio: è uno spettacolo nato per raccontare storie di uomini e donne che rischiano la propria vita per salvare quella degli altri, eroi silenziosi, che portano avanti la propria opera ogni giorno e grazie ai quali il mondo non collassa, e resta umano. 

Alle ore 21 il Pronao del #teatro Comunale sarà lo sfondo di Delirio di una trans populista, di Teatri di Vita per la regia di Andrea Adriatico con Eva Robin’s: il pubblico potrà assistere allo spettacolo dedicato a Elfriede Jelinek, scrittrice austriaca premio Nobel per la letteratura 2004. Il delirante comizio di addio di un populista agli adoranti seguaci, attraverso le parole del leader austriaco Jörg Haider, che trasforma però il popolo omologato in una banda di drag queen scatenate. 

A chiudere la serata, alle ore 22.30 in piazza Martiri, un nuovo appuntamento con il Bus Theater: Sinfonia n°5 per #teatro a motore. Un grande spettacolo di piazza che fonde i diversi linguaggi, dal #teatro di strada, alla danza, nuovo circo fino ad arrivare alla visual art. 

Sabato 17 giugno 2017

Sarà la danza urbana della compagnia Arearea ad animare corso Alberto Pio, sabato 17 giugno alle ore 18, con Ruedis, uno show itinerante per danzare la Grande Guerra con la bicicletta. Su telai originali dei primi del ‘900, con musiche dal vivo d’ispirazione futurista, i danzatori cercheranno, in mezzo al frastuono, l’affermazione della vita, la bellezza dell’incontro con l’altro, la pace.

Alle ore 19.30 e alle 22.00, presso lo Chapiteau di piazzale Re Astolfo, il Circo El Grito metterà in scena Scratch & Stretch, un’esperienza sensoriale unica dove perdersi tra acrobazie, giocolerie e musiche, che sarà replicata anche domenica 18 maggio alle ore 18 e alle 21. 

Saranno invece i temi della ricerca della legalità e della lotta per la giustizia a calcare il palcoscenico del #teatro Comunale, alle ore 21, con Dieci storie proprio così, nato da un'idea di Giulia Minoli per la regia di Emanuela Giordano. Lo spettacolo, che ha ottenuto il patrocinio di Libera, racconta le storia dei parenti delle vittime e di chi, senza paura, contrasta la criminalità organizzata. In occasione dei 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, si presenterà – biglietto intero euro 15, ridotto under 18 euro 12 - una nuova versione, focalizzata su Mafia Capitale e sui legami tra ‘ndrangheta calabrese e Lombardia. A precederlo, alle ore 11 in Auditorium della Biblioteca Loria, si terrà un incontro di approfondimento con Pierluigi Senatore, giornalista di Radio Bruno, Emanuela Giordano, regista, Luca Ponzi, giornalista RAI, Alessandro Gallo, scrittore e attore e Giuseppe Schena, presidente della Fondazione CR #carpi

A concludere la serata, alle ore 21.30, sarà Lampemusa, in cui il cantautore e attivista politico lampedusano Giacomo Sferlazzo, insieme a Jacopo Andreini, riprenderà la tradizione dei cantastorie siciliani, suonando la chitarra, il marranzano, la percussione a cornice e altri strumenti da lui ideati per narrare la storia dell’isola, dalla sua colonizzazione fino alle migrazioni, insieme a piccole storie di donne e uomini raccolte dagli anziani abitanti.

Domenica 18 giugno 2017

La compagnia Eccentrici Dadarò con la sua Ape Car azzurra animerà corso Alberto Pio, domenica 18 giugno alle ore 17, con Vote for, spettacolo di clownerie, #teatro comico senza parole, gag, acrobazie e magia adatto ad un pubblico di tutte le età. 

Un uomo decide di togliersi il Cuore e metterlo nel cassetto più alto del suo armadio per non pensarci più. Da allora le giornate trascorrono più lente tra solitudine e fatica e il cuore fa sentire la sua mancanza: questa la trama di uno spettacolo per adulti e bambini senza parole, lieve e profondo, che i Teatri Soffiati metteranno in scena alle ore 19.15 presso il Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio. Un uomo e un mazzo di carte, in cui ogni carta rappresenta un santo con una vita di straordinarie avventure, che sarà narrata e messa in vendita dalla compagnia Gli Omini in L’asta del santo, alle ore 20.15 presso il Pronao del #teatro Comunale, un divertente mercante in fiera che coinvolgerà il pubblico. 

Concentrico si concluderà alle ore 22.30 in piazza Martiri, con Arka, della Compagnia polacca Teatr Ósmego Dnia (il #teatro dell’Ottavo Giorno), definiti dai critici teatrali internazionali “The Rolling Stones of Theatre”, una delle compagnie di ‘alternative theatre’ più significative al mondo: un grande, scenografico spettacolo per riflettere sulla nostra epoca di rifugiati, vagabondi e nomadi. La casa è una nave alata: l’Arca di Noè, la nave di Enea, la Mayflower, una zattera. Animata, cambia forma, si muove fra il pubblico e spiega le sue ali, con essa l’immagine di una folla sulla strada verso la terra promessa. Anche in questo caso, alle ore 11, presso l’Auditorium Loria, si svolgerà un incontro di approfondimento con la compagnia condotto dal saggista Francesco Cataluccio. 


Da mercoledì a domenica, inoltre, il Cortile di Levante della Biblioteca Loria ospiterà i vincitori del bando Concentrico Openstage, mentre sabato 17 e domenica 18, alle ore 10.15, La Compagnia delle Lucciole si esibirà in Emilia ridens, per scherzare sui luoghi comuni e sui suoi abitanti. 

Durante il Festival si terranno anche due laboratori teatrali: Intorno al cerchio, a cura di TiPì – Stagione di #teatro partecipato, e Farsi spazio, Contaminazioni fra danza e progetto architettonico, a cura di Eva Raguzzoni e Ilaria Lusetti – entrambi sabato 17 e domenica 18 dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 (iscrizione obbligatoria al costo di 15 euro). 

Per ulteriori informazioni, consultare il sito dell'associazione culturale AppenAppena - www.appenappena.it – e l’evento Facebook Concentrico.


Carpi, maggio 2017


CONCENTRICO. Festival di #teatro all’aperto

Carpi, dal 14 al 18 giugno 2017


Per informazioni e prenotazioni

tel. 328.2931184 – concentricofestival@gmail.com

Filtro avanzato