logo culturemarketing
art&culture
giugno 22, 2017 - comune di siena

Il buon secolo della pittura senese. Dalla maniera moderna al lume caravaggesco


La prestigiosa esposizione, che aprirà i battenti il 18 marzo 2017, è dedicata a “Il buon secolo della #pittura senese. Dalla maniera moderna al lume caravaggesco”. A curarla sono Alessandro Angelini (Università di Siena), Marco Ciampolini, (Accademia di Belle Arti di Carrara), Gabriele Fattorini (Università di Messina), Roberto Longi (Museo Civico Pinacoteca Crociani di Montepulciano), Laura Martini (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e PAesaggio per le province di #siena, Grosseto e Arezzo) e Roggero Roggeri (curatore per conto del Comune di Pienza).

Si tratta di un progetto nato dalla volontà di numerose istituzioni, territoriali e non, con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione su alcuni dei maggiori interpreti della #pittura in terra di #siena dagli inizi del Cinquecento alla metà del secolo successivo, per ripercorrere quello che lo storico dell’arte Luigi Lanzi definì il buon secolo della #pittura senese e vide operare artisti di notevole livello.
La mostra sarà articolata in tre diverse sezioni, divise cronologicamente in relazione alla presenza di opere d’arte già esistenti in loco e rappresentative di alcuni maestri del tempo.

Domenico Beccafumi, l’artista da giovane
MONTEPULCIANO, #museo Civico Pinacoteca Crociani
A cura di Alessandro Angelini, Roberto Longi
La mostra prende le mosse dalla tela con Santa Agnese Segni, conservata presso il #museo Civico di Montepulciano. Essa è infatti collegabile ad un documento che attesta la presenza nella città del Poliziano nel 1507 del giovane pittore Domenico di Jacomo di Pace, al seguito del podestà Lorenzo Beccafumi, di cui più tardi lo stesso artista avrebbe adottato il cognome.
Il percorso illustra le testimonianze che hanno reso possibile il felice riconoscimento del #dipinto come opera del giovane Beccafumi e offre uno spaccato di grande interesse sulla storia politica della Montepulciano rinascimentale e sulla fase giovanile, finora assai incerta, del grande pittore senese e dei suoi rapporti con altri artisti, come Girolamo Genga, Fra’ Bartolomeo, Andrea del Brescianino, Girolamo del Pacchia e Lorenzo di Mariano detto il Marrina.

Dal Sodoma al Riccio: la #pittura senese negli ultimi decenni della Repubblica
SAN QUIRICO D’ORCIA, Palazzo Chigi Zondadari
A cura di Gabriele Fattorini, Laura Martini
La monumentale Madonna col Bambino e i santi Leonardo e Sebastiano di Bartolomeo Neroni detto il Riccio, conservata nell’oratorio della Misericordia di San Quirico d’Orcia e databile verso la metà del Cinquecento, offre l’occasione per allestire una mostra che – mettendo insieme pale d’altare, testate di bara, dipinti per devozione privata e di soggetto mitologico – focalizza l’attenzione sulla scena artistica senese nel periodo che dal Sacco di Roma (1527) condusse alla fine della Repubblica (1559). L’esposizione riserva una particolare attenzione al Riccio e alla tarda attività del Sodoma, senza dimenticare altri maestri di primo piano di quel tempo: dal peruzziano Giorgio di Giovanni al presunto Giomo del Sodoma, da #domenicobeccafumi a Marco Pino.

Francesco Rustici detto #ilrustichino, caravaggesco gentile
PIENZA, Conservatorio San Carlo Borromeo
A cura di Marco Ciampolini, Roggero Roggeri
La presenza, nella chiesa di San Carlo Borromeo a Pien¬za, di una pala di Francesco Rustici detto #ilrustichino raffigurante la Madonna col Bambino e i santi Carlo Bor¬romeo, Francesco, Chiara, Caterina e Giovanni Battista, permette di costruire attorno a quest’opera un’interes-sante esposizione riguardante principalmente l’attività di questo abile pittore, poco noto al grande pubblico, da considerarsi uno dei maggiori esponenti del naturalismo caravaggesco a #siena. La mostra ne presenta numerosi capolavori, riuniti insieme per la prima volta, e illustra l’ambiente familiare in cui avvenne la prima formazione del pittore, con dipinti di Alessandro Casolani e Vincen¬zo Rustici, proponendo anche opere di quelle persona¬lità artistiche che tanta importanza ebbero nella sua evoluzione stilistica, quali, Orazio Gentileschi e Antive¬duto Gramatica. A seguire, una rassegna di dipinti ese¬guiti da pittori senesi suoi contemporanei come Rutilio e Domenico Manetti, Bernardino Mei, Astolfo Petrazzi e Niccolò Tornioli che, in misura diversa tra loro, subirono l’influsso della #pittura naturalista.

Tutte e tre le sezioni, ed è una caratteristica importante del progetto, si aprono al territorio. Invitano cioè il visitatore alla scoperta di altre opere custodite in pievi, monasteri, conventi, musei, palazzi, piccoli borghi del meraviglioso territorio della Val d’Orcia fino, idealmente, alla città di #siena. Un’occasione imperdibile per chi voglia scoprire i tesori conservati nei luoghi più segreti e suggestivi di questa magnifica terra.

Le circa ottanta opere in mostra provengono da prestigiose collezioni pubbliche e private, chiese e istituti religiosi e vogliono restituire ai visitatori una visione quanto più esaustiva di un se¬colo denso di affascinanti protagonisti ed espressioni artistiche rilevanti. L’iniziativa riunisce inoltre numero¬se istituzioni e dà voce alla volontà condivisa di valo¬rizzare non solo un momento dell’arte senese attraver¬so la mostra, ma anche le collezioni permanenti dei musei e i monumenti che costellano le Terre di #siena.

La mostra nasce da un’idea della Fondazione Musei Senesi fatta propria dai Comuni di Montepulciano, Pienza e San Quirico d’Orcia, in collaborazione con Vernice Progetti Culturali, con il Polo Museale Toscano e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di #siena, Grosseto e Arezzo, con l’Arcidiocesi di #siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino e la Diocesi di Montepulciano, Chiusi e Pienza, con l’Università degli Studi di #siena, Dipartimento Scienze Storiche e dei Beni Culturali, con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di #siena e dei Comuni di Asciano, Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Montalcino, Sarteano, #siena, Sinalunga, Torrita di #siena, Trequanda e il prestigioso riconoscimento di Icom Italia.

Comitato promotore
Comune di Montepulciano
Comune di Pienza
Comune di San Quirico d’Orcia

Fondazione Musei Senesi
Vernice Progetti Culturali

Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo
Polo Museale della Toscana
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di #siena, Grosseto e Arezzo

Arcidiocesi di #siena, Colle di Val d’Elsa, Montalcino
Diocesi di Montepulciano, Chiusi, Pienza

Università degli Studi di #siena | Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali

Regione Toscana
Provincia di Siena
Comuni di Asciano, Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Montalcino, Sarteano, #siena, Sinalunga, Torrita di #siena, Trequanda
Icom Italia

Sponsor
Big Ciaccio #arte Assicurazioni
Centro Commerciale Naturale „Città di Pienza“
Volpi Fine Art Trasporti

Sponsor Fondazione Musei Senesi
Banca Monte dei Paschi di Siena

Curatori
Montepulciano: Alessandro Angelini, Roberto Longi
Pienza: Marco Ciampolini, Roggero Roggeri
San Quirico d’Orcia: Gabriele Fattorini, Laura Martini

Progetti allestimento
Montepulciano: Fabio Fiorini
San Quirico d’Orcia: Alessandro Belardi
Pienza: Fausto Formichi

Segreteria organizzativa
Fondazione Musei Senesi
Vernice Progetti Culturali

Progetto didattico
Elicona Servizi Culturali

Progetto grafico
Atelier Grafico Lapislazuli, San Quirico d’Orcia-Berna
in collaborazione con Vernice Progetti Culturali

Ufficio stampa
Studio Esseci, Padova

Catalogo
Pacini Editore, Pisa

Testi
Cecilia Alessi, Alessandro Angelini, Paola Betti, Pierluigi
Carofano, Marco Ciampolini, Maria Corsi, Alberto
Cottino, Andrea De Marchi, Benedetta Drimaco, Marco
Fagiani, Gabriele Fattorini, Andrea Giorgi, Claudio
Gulli, Philippa Jackson, Mary Lippi, Roberto Longi,
Sara Mammana, Laura Martini, Raffaele Moretti, Michele
Occhioni, Franco Paliaga, Irene Sbrilli, Emanuele
Zappasodi

Referenze fotografiche
Andrea e Fabio Lensini, Siena

Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Polo Museale della Toscana, archivio fotografico Pinacoteca Nazionale di Siena
Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Polo Museale della Toscana – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di #siena e Grosseto, archivio fotografico
Comune di #siena, archivio fotografico
Fondazione Musei Senesi, archivio fotografico
Fondazione Monte dei Paschi di #siena, archivio fotografico e archivio Malandrini
Università degli Studi di #siena, Dipartimento Scienze
Storiche e dei Beni Culturali, archivio fotografico

Sandro Bellu
Bruno Bruchi
Alessandro Falsetti
Marcello Formichi
Lucio Ghilardi
Claudio Giusti
Fausto Lucherini
Dario Pichini
Giuseppe Sanfilippo
Roberto Testi

Casa Ducale Fondazione di Medinaceli, A Estrada; Berea College Art Collection, Berea (KY); Archivio Storico Diocesano, Bergamo; Bildagentur füer Kunst, Kultur und Geschichte, Berlino; Gabinetto Fotografico delle Gallerie degli Uffizi, Firenze; #museo Stibbert, Firenze; Biblioteca Berio, Genova; British Museum, Londra; National Gallery, Londra; Victoria and Albert Museum, Londra; The J. Paul Getty Museum, Los Angeles; Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, polo Museale della Toscana, foto Musei nazionali di Lucca; Palazzo Mansi, Lucca; Yale University Art Gallery, New Haven; DeAgostini Picture Library, Novara; Ashmolean Museum, University of Oxford; Christ Church, Oxford; Musèe du Louvre, Départment des Arts Graphiques, Parigi; #museo Nazionale di San Matteo, Pisa; Opera della Primaziale Pisana, Pisa; Stiftung Preubische Schosser und Garten Berli-Brandenburg, Potsdam; National Library of Brazil Foundation, Rio de Janeiro; Accademia Nazionale dei Lincei, Roma; Galleria Borghese, Roma; Musée des Beaux-Arts, Strasburgo; Albertina, Vienna; Pinacoteca e #museo Civico, Volterra; National Gallery of Art, Washington; Kunsthaus, Zurigo.

Stampa materiali informativi
Tipografia Rossi, Sinalunga (Siena)

Traduzioni
AN.SE srl, Colle di Val d’Elsa (Siena)
Vincenzo Cestaro
Jerry Gamel
Massimiliano Romagnoli

Trasporti
Volpi Fine Art srl, Firenze
Shipping Team srl, Varese

Assicurazioni
Lloyd’s

Prestiti
Siena, Accademia Musicale Chigiana
Siena, Archivio di Stato
Siena, Banca Monte dei Paschi di Siena
Siena, Biblioteca Comunale degli Intronati
Siena, chiesa di San Niccolò al Carmine
Siena, Collezione Marco Bernardi
Siena, collezione privata
Siena, Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Siena, #museo Civico
Siena, #museo dell’Opera del Duomo – Opera della Metropolitana di Siena
Siena, #museo Diocesano – Opera della Metropolitana di Siena
Siena, Pinacoteca Nazionale
Siena, Società di Esecutori di Pie Disposizioni

Asciano, #museo Cassioli. #pittura senese dell’Ottocento
Buonconvento, #museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia
Colle di Val d’Elsa, Convento delle Cappuccine – Arcidiocesi di #siena, Colle di Val d’Elsa, Montalcino
Firenze, Galleria degli Uffizi
Firenze, collezione Massimo Vezzosi
Firenze, collezione privata
Montalcino, chiesa di Sant’Egidio – Arcidiocesi di #siena, Colle di Val d’Elsa, Montalcino
Montalcino, chiesa di San Michele Arcangelo – Arcidiocesi di #siena, Colle di Val d’Elsa, Montalcino
Montecarlo (Principato di Monaco), Galleria Maison d‘Art
Montepulciano, Archivio e Biblioteca Piero Calamandrei
Montepulciano, Archivio Vescovile – Diocesi di Montepulciano, Chiusi, Pienza
Montepulciano, #museo Civico Pinacoteca Crociani
Monteroni d’Arbia, Parrocchia di San Giovanni Battista a Lucignano d’Arbia – Arcidiocesi di #siena, Colle di Val d’Elsa, Montalcino
Perugia, Fondazione Orintia Carletti Bonucci
Pienza, Palazzo Borgia #museo Diocesano – Diocesi di Montepulciano, Chiusi, Pienza
Pienza, collezione privata
Roma, collezione Giuseppe Resca
San Quirico d’Orcia, Pia Associazione di Misericordia
Sinalunga, SS.ma Vergine Maria Assunta in Cielo all’Amorosa (Carlo Citterio)
Svizzera, collezione privata
Torrita di #siena, collezione Tiezzi Maestri

Il buon secolo della #pittura senese. Dalla maniera moderna al lume caravaggesco

18 Marzo 2017 - 30 Settembre 2017

Pienza, Montepulciano, San Quirico d’Orcia


Biglietti:

Intero € 12,00

Ridotto € 6,00
(per gruppi superiori alle 15 unità, minori di 18 anni, titolari di apposite convenzioni, studenti universitari con tesserino, residenti nella provincia di #siena, soci ICOM, soci FAI)

Speciale € 5,00
(per scolaresche delle scuole secondarie, a partire dai 12 anni)

Speciale € 2,00 (per scuole dei Comuni dell’area Val di Chiana – Val d’Orcia, gratis sotto i 12 anni)

Gratuito (per bambini fino ai 12 anni, un accompagnatore per ogni gruppo, diversamente abili con accompagnatore, due accompagnatori per scolaresca, giornalisti con tesserino, guide turistiche con tesserino).

Orario di visita
Per tutte le mostre, dalle ore 10.30 alle ore 18.30.
La biglietteria chiude mezz’ora prima.
Martedì chiuso.

Info point
+39 0578 717300
e-mail: ilbuonsecolodellapitturasenese@gmail.com
www.ilbuonsecolodellapitturasenese.wordpress.com