logo culturemarketing
art&culture
settembre 13, 2017 - comune di bologna

Il salto dal virtuale al reale: la Generazione Z “conta e si conta”

In 5000 a #bologna per celebrare i propri miti

Un pubblico di 5000 ragazzi e famiglie ha partecipato al #beautifulfestival, il primo realizzato dai giovani e dedicato alla Generazione Z: con loro 100 teenager volontari, oltre 50 influencer, decine di artisti performer, miti e icone dei ragazzi nati dal 2000 in avanti, seguiti da centinaia di migliaia di utenti attraverso i racconti e le dirette live pubblicati su diverse piattaforme.

La grande community online di BE-YOU si è incontrata offline, sul palco di #bologna, città che ha riscoperto il suo ruolo di laboratorio giovanile di nuovi stili e tendenze.

È stato un regalo per la città - sottolinea il Consigliere #andreacolombo - I numeri lusinghieri premiano un impegno che ha unito #bologna e il quartiere Navile, coinvolgendo i volontari delle associazioni che operano sul territorio. Lavorando in team abbiamo aperto finalmente un canale prezioso con la generazione Z, inaugurando un percorso a cui vogliamo dare continuità in futuro”.

Bologna, 12 settembre 2017_ Ci sono gli “igers”, gli “youtubers” e i “musers”: ecco la mappa delle nuove tribù online (Instagram, YouTube, #musica.ly) dei giovanissimi, nati dal 2000 in poi. Tutti insieme sono la generazione Z, la più difficilmente etichettabile, che ha trovato la propria voce con il Beautiful Festival, sabato 9 settembre al Parco di Villa Angeletti di Bologna. Un successo che ha accreditato #bologna come il principale laboratorio giovanile di stile e creatività, il palcoscenico dove le community si incontrano e si raccontano.

Il #beautifulfestival è uno spin-off di BE-YOU, l’agenda di culto, bianca e personalizzabile, attorno alla quale si è creato un mondo parallelo online, con i suoi codici e linguaggi. E con i propri eroi: gli “idoli” di riferimento, i nuovi volti della #musica e del web, popolari per un target che va dai 12 ai 22 anni. Marco Mazzoni, ideatore e brand manager di BE-YOU, ha coinvolto in questo progetto i giovani che sfuggono alle etichette del marketing ed eleggono da sé i propri miti e brand: i nati negli anni 2000.


Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

News correlate

settembre 07, 2017
settembre 07, 2017
gennaio 25, 2017

Filtro avanzato