logo culturemarketing
art&culture
marzo 19, 2018

laVerdi: Grazioli e Milenkovich per Cajkovskij e Kalinnikov - 23 e 25 marzo

Capolavori “made in Russia”

Giuseppe Grazioli torna alla guida de #laverdi nelConcerto per violino di Cajkovskij, affidato al talento di #stefanmilenkovich, e nella Prima sinfonia di Kalinnikov

Venerdì 23 e Domenica 25 Marzo

Auditorium di #milano, largo Mahler

Orchestra Sinfonica di #milano Giuseppe Verdi

Violino Stefan Milenkovich

Direttore Giuseppe Grazioli 

Doppio, gradito ritorno a #laverdi per la bacchetta di Giuseppe Grazioli e il violino di Stefan Milenkovich, impegnati in un programma “tutto Russia”, all’insegna della grande #musica dell’Ottocento.

Appuntamento Venerdì 23 (ore 20.00) e Domenica 25 (ore 16.00) Marzo, all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo,con l’Orchestra Sinfonica di #milano Giuseppe Verdi impegnata nel #concerto per violino e orchestra di Cajkovskij. Completato agli inizi del 1878 a Clarens, presso Ginevra, è un evergreen dei repertori internazionali e uno dei capisaldi della letteratura per lo strumento, affidato al talento del serbo Stefan Milenkovich, che il pubblico di largo Mahler si ricorderà per l’appassionante interpretazione del #concerto per violino e orchestra di Mendelsshon, nel giugno di due anni fa.

La parte sinfonica di questo diciannovesimo programma della Stagione principale vede un altro russo sulla scena: si tratta di Vasily Kalinnikov, con la sua Sinfonia n. 1: pubblicata al tramonto del XIX secolo, tra il 1894 e il 1895, rappresenta ancora oggi l’eredità più preziosa e commovente che il compositore – scomparso a soli 35 anni – ci ha lasciato nella sua brevissima parabola musicale.

Filtro avanzato