logo culturemarketing
art&culture
giugno 15, 2018 - Museo csac

Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell'Università di Parma - Abbazie e siti cistercensi in italia 1120 - 2018


18 giugno ore 11

Abbazia di Valserena

Strada Viazza di Paradigna, 1 (Parma)

 

Lunedì 18 giugno alle ore 11.00 sarà presentato allo CSAC Abbazie Cistercensi in Italia 1120-2018, volume che presenta il primo censimento a livello nazionale di siti ed abbazie cistercensi dal 1120 al 2018. Strutturato sottoforma di guida con schede storiche e descrittive, il libro di #silviatesta e #pierorimoldi, edito da Arti Grafiche #parma, rappresenta anche un agile strumento di consultazione per una prima conoscenza sulla cultura cistercense e sulle sue testimonianze.

 

Sarà inoltre presentata ufficialmente anche la Associazione Italiana Siti e Abbazie Cistercensi (AISAC), che avrà la sede nazionale presso l'Abbazia di Valserena, costituita con la finalità di promuovere, anche a livello europeo, la conoscenza del patrimonio culturale legato al mondo cistercense, attraverso azioni ed iniziative coordinate.

 

La pubblicazione è promossa da Associazione Giuseppe Micheli e dal Comune di Morimondo; in collaborazione con www.cistercensi.info, Monaci Cistercensi di Chiaravalle della Colomba, Charte européenne des Abbayes et des Sites Cisterciens e Confcooperative #parma ed Emilia Romagna; con il patrocinio del Senato della Repubblica, Regione Emilia-Romagna, Comune di #parma, Comune di Fontevivo.

La giornata è realizzata con il contributo di Fondazione Cariparma.

 

Cos'è lo CSAC

Lo CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell'Università di Parma, fondato nel 1968 da Arturo Carlo Quintavalle e situato nell'Abbazia cistercense di Valserena, raccoglie e conserva materiali originali della comunicazione visiva, della ricerca artistica e progettuale italiana a partire dai primi decenni del XX secolo. Un patrimonio di oltre 12 milioni di pezzisuddivisi in cinque sezioni: Arte (oltre 1.700 dipinti, 300 sculture, 17.000 disegni), #fotografia (con oltre 300 fondi e più di 9 milioni di immagini), Media (7.000 bozzetti di manifesti, 2.000 manifesti cinematografici, 11.000 disegni di satira e fumetto e 3.000 disegni per illustrazione), Progetto(1.500.000 disegni, 800 maquettes, 2000 oggetti e circa 70.000 pezzi tra figurini, disegni, schizzi, abiti e riviste di Moda) e Spettacolo (100 film originali, 4.000 video-tape e numerosi apparecchi cinematografici antichi). Lo CSAC oggi è uno spazio multifunzionale, dove si integrano un Archivio, un Museo e un Centro di Ricerca e Didattica. Una formula unica in Italia, che mantiene e potenzia le attività sino ad ora condotte di consulenza e collaborazione all'istruzione universitaria con seminari, workshop e tirocini, di organizzazione di mostre e pubblicazione dei rispettivi cataloghi (oltre 120 dal 1969 ad oggi), e di prestito e supporto ad esposizioni in altri musei tra cui il MoMA di New York, il Centre Pompidou di Parigi, il Tokyo Design Center, Triennale di Milano e il Museo Nacional Centro de #arte Reina Sofia di Madrid.