logo culturemarketing
art&culture
settembre 11, 2019 - FAI

Thinking Varese Landscape - Testimonianze di architettura del paesaggio

Thinking Varese è un ciclo di conversazioni con frequenza mensile organizzato e promosso dall'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Varese. Giunto alla sua ottava edizione, ha ospitato più di cento architetti di chiara esperienza e fama provenienti dall'Italia, dalle principali nazioni europee, dagli Stati Uniti e dal Sud America.
Thinking Varese è reso possibile grazie alla preziosa collaborazione di FAI-Villa e Collezione Panza Varese, alla Partnership Istituzionale con il Comune e la Provincia di Varese, al Patrocinio di CNA Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, AIAPP Lombardia, Ordine degli Ingegneri Provincia di Varese, Collegio Geometri Provincia di Varese, ANCE Varese Associazione Nazionale Costruttori Edili. Main Sponsor Telmotor.

18 settembre ore 19:00 FAI-Villa e Collezione Panza Varese
Paolo Burgi (Svizzera)

Architetto paesaggista con sede a Camorino, Svizzera e professore all'Università della Pennsylvania, allo IUAV di Venezia e al Politecnico di Milano. Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali come: il CERN in Svizzera, gli "Helsinki Toolonlathi Parks" in Finlandia o il Carso 2014+ in Italia. 
Bürgi ha presentato articoli in occasione di conferenze in Canada, USA, Argentina, Colombia, Cuba, Cile, Corea, Cina e in tutta Europa. Il suo lavoro è pubblicato in una vasta gamma di pubblicazioni. 
Nel 2003 ha ricevuto l '"European Landscape Award Rosa Barba" per il progetto Cardada e il "Die Besten 03-bronce Award" per il "Seashore Kreuzlingen". 
Il progetto per il museo a cielo aperto nel Carso di Gorizia è stato selezionato ed esposto alla Biennale di Architettura di Venezia 2018, Padiglione Italia.

25 settembre ore 19:00 FAI-Villa e Collezione Panza Varese
Marco Martella (Francia)

Membro del comitato scientifico dell'Institut européen des jardins et paysages, è storico dei giardini e scrittore.Vive in Francia, dove dirige la rivista Jardins. 
Dal 2010, questa pubblicazione annuale esplora il giardino e il paesaggio nella loro dimensione poetica, filosofica ed esistenziale, grazie al contributo di storici dell'arte, paesaggisti, giardinieri e artisti, tra cui Gilles Clément, Carmen Añon, Roberto Penone, Bernard Lassus o Fernando Caruncho. 
È stato per oltre venti anni responsabile della valorizzazione del verde storico al Département des Hauts de Seine. In questo ambito ha organizzato convegni internazionali sui giardini e i paesaggi culturali, l'ultimo dei quali, "Que deviennent les jardins historiques?", si è tenuto nel 2017 al Parc de Sceaux, presso Parigi.
I suoi testi letterari, dedicati al giardino, sono stati pubblicati in Francia, Italia e Spagna. Il suo ultimo libro, «Un piccolo mondo, un mondo perfetto», è  uscito in Italia presso Ponte alle Grazie nel 2019.