logo culturemarketing
art&culture
ottobre 10, 2019 - Fondazione Musica Insieme

Musica Insieme inaugura la XXXIII Stagione con lo Chopin di Romanovsky - 14 ottobre 2019

Lunedì 14 ottobre 2019
Auditorium Manzoni – ore 20.30

ALEXANDER ROMANOVSKY pianoforte
Musiche di Chopin

Lunedì 14 ottobre 2019 (ore 20.30) all’Auditorium Manzoni (Via de’ Monari 1/2), Musica Insieme inaugura la Stagione dei Concerti 2019/20 con il recital di Alexander Romanovsky, impegnato in una importante integrale come quella degli Studi di Fryderyk Chopin, accostati a Notturni e Mazurche coevi. Il #concerto sarà introdotto da Fulvia de Colle, dal 1999 a #musica Insieme, direttore responsabile del magazine “MI”.

Vincitore del Premio “Busoni” ad appena diciassette anni, nel 2001, oggi Alexander Romanovsky è ospite di orchestre che vanno dalla New York Philharmonic alla Filarmonica della Scala. Un artista che ha saputo crescere coltivando tecnica e personalità, mai derogando dal livello trascendentale di preparazione oggi richiesto agli interpreti, ma approfondendo e maturando le proprie conoscenze e idee musicali. Romanovsky è oggi un pianista di grande carisma, invitato da direttori come Spivakov, Gergiev, Pappano, Noseda e capace di imporsi nella scelta del repertorio e dedicarsi alla cura dei giovani talenti che – come lui meno di vent’anni fa – si affacciano oggi all’agone concertistico. Romanovsky infatti è anche Direttore artistico del Concorso internazionale per giovani pianisti intitolato a Vladimir Krainev, il grande didatta e interprete russo che fino all’anno della morte (avvenuta nel 2011) non ha mai smesso di esibirsi in #concerto insieme ai propri allievi del Conservatorio di Mosca.

Per questo #musica Insieme, che con oltre ottanta abbonati e amici ha assistito con emozione proprio alla finale dell’edizione 2019 del concorso, ha voluto invitare #alexanderromanovsky ad inaugurare la nuova Stagione dei Concerti, con cui debutterà a sua volta a Bologna il suo nuovo progetto musicale, o meglio una vera e propria sfida come l’integrale degli Studi di Fryderyk Chopin op. 10 (accostati ai Notturni op. 9) e op. 25 (preceduti dalle Mazurche op. 24), a mostrare quasi un’istantanea dell’autore nel momento in cui componeva questi capolavori della letteratura pianistica. Secondo Romanovsky, «ogni studio è un poema, una ballata, un dramma, uno scherzo. Sono immagini, o ancor meglio schizzi di grande emotività che Chopin ha avvolto nella forma dello studio. Quindi per me è una doppia sfida: rendere il mio pianismo in grado di viaggiare liberamente fra queste pagine, e nello stesso tempo esaltare in ognuno di questi schizzi la gemma che essi racchiudono».

Biglietti da € 10 a € 60 in vendita al Teatro Manzoni (via de’ Monari 1/2) il giorno del #concerto dalle 15 alle 20.15.