logo culturemarketing
art&culture
gennaio 13, 2020 - laVerdi

I Pink Floyd sinfonici - Tributo alla band di David Gilmour e Roger Waters con laVerdi diretta da Giovanni Marziliano

Il secondo del tris di appuntamenti della rassegna laVerdi POPs è un inno al rock psichedelico degli anni Sessanta e Settanta, perché è un tributo ai Pink Floyd.

Domenica 26 gennaio 2020 alle ore 20.30, l’Auditorium di Milano vedrà protagonista l’Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi in un concerto-tributo al gruppo che ha fatto la storia del rock psichedelico, e non solo.

Per l’occasione, laVerdi sarà diretta da Giovanni Marziliano e affiancata da una band costituita da Matteo Giudici e Osvaldo Di Dio (chitarre), Emanuele Pescia (Tastiere), Ivan Merlini (Organo), Giulio Cazzani (Basso), Tobia Scarpolini (Batteria), Giovanni Tarocco (Sassofono), e Alessandro Formenti, Lavinia Broggi, Monica Nobile (Voci).

In programma alcuni dei più grandi successi della band formata da David Gilmour, Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason. L’intero album The Dark Side of The Moon del 1973, contenitore di pietre miliari senza tempo, tra cui Breathe e The Great Gig in the Sky. A completare il programma, lo struggente omaggio che Gilmour, Waters e Wright dedicarono a Syd Barrett: Shine on You Crazy Diamond, datato 1974, una sorta di suite divisa in nove sezioni in cui si ricorda il fondatore della band, costretto ad abbandonare prematuramente la scena a causa dei suoi problemi mentali, e Comfortably Numb, dall’eterno The Wall, che esattamente trent’anni fa, dopo un anno che uscì, fu il disco più venduto negli Stati Uniti. E un muro era quello che, sull’idea di Roger Waters, veniva costruito durante ogni live e distrutto alla fine delle performance. Un muro di polistirolo, che il bassista e cantante della band pensò provocatoriamente di costruire dopo che un fan ubriaco molestò la band durante un live a Montreal. Lo stesso album che il 21 luglio 1990 i Pink Floyd eseguirono a Berlino per celebrare la caduta del Muro. Quel muro che divide e che non unisce, e che #laverdi si propone di abbattere, anche tra i generi musicali, per unirli sotto il tetto dell’Auditorium di Milano: quello che l’Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi si propone di fare è far vivere a coloro che sono abituati a fruire la musica rock l’esperienza d’ascolto tipica della musica classica, e far approfondire agli ascoltatori di quest’ultima repertori e autori appartenenti a generi diversi, che non si sentono così facilmente nelle sale da #concerto.

Biglietti: euro 10.00/25.00 Info e prenotazioni: #auditoriumdimilano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.orgwww.vivaticket.it.